Tiriamo indietro l’orologio della Terra

Leggendo qualche mese fa uno splendido libro sulla selezione naturale di Richard Dawkins ho trovato questo passaggio in cui, quasi accidentalmente, l’autore spiega in modo estremamente semplice ed efficace cosa sta facendo l’uomo bruciando il carbone ed il petrolio (la traduzione è mia):

Può sembrare strano a noi che muoriamo in pochi istanti se privati dell’ossigeno, ma la vita non potrebbe originarsi su un pianeta in presenza di ossigeno libero nell’atmosfera. Tutto ciò che sappiamo sugli altri pianeti rende quasi certo che nell’atmosfera originaria della Terra non c’era ossigeno libero. Questi è comparso come un inquinante prodotto dai batteri verdi, che inizialmente nuotavano liberamente e poi furono inglobati nelle cellule delle piante. Ad un certo punto i nostri antenati hanno evoluto la capacità di affrontare l’ossigeno e più tardi ne divennero dipendenti.

Dire che l’ossigeno [sulla Terra] è prodotto dalle piante verdi e dalle alghe è una semplificazione eccessiva. E’ vero che le piante emettono ossigeno. Ma quando una pianta muore, il suo decadimento – equivalente dal punto di vista chimico al bruciare tutte le sue componenti carboniche – consuma una quantità di ossigeno uguale a tutto l’ossigeno rilasciato da quella pianta durante la sua vita. Non ci sarebbe quindi alcun guadagno netto di ossigeno nell’atmosfera, se non per un fatto. Non tutte le piante morte decadono. Alcune di esse sono seppellite come carbone (o equivalenti del carbone) e sono quindi sottratte al ricircolo appena descritto. Se tutti i carburanti fossili del mondo fossero bruciati dall’umanità, buona parte dell’ossigeno dell’atmosfera sarebbe sostituito da anidride carbonica, restaurando l’antico status quo. Non è probabile che ciò accada nel prossimo futuro. Ma non dovremmo dimenticarci che l’unica ragione per cui noi abbiamo ossigeno da respirare è che la maggior parte del carbonio del mondo è sepolto sotto terra. Noi lo bruciamo a nostro rischio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...