Giocare col Commodore 64

Se sei circa della mia età (quindi un baby boomer o un poco più giovane) hai probabilmente giocato con il Commodore 64, la prima vera console di massa di una certa potenza e versatilità.  Ti potrà allora interessare riesumare dai neuroni – ormai un po’ consunti dall’età – il piacere provato ai tempi nel giocare a Super Pipeline o Ghostbusters.  Stavolta senza dover attendere il riavvolgimento del nastro e senza dover aspettare l’orario in cui la TV non veniva guardata da nessuno …

Su C64.COM trovi qualche centinaio di questi giochi, giocabili dentro il web browser senza necessità di scaricare simulatori o altri software. Puro divertimento nostalgico.

Warsow, gioco FPS di stile cartoon

Nella mia collezione di Giochi Digitali Gratuiti ho aggiunto Warsow, un FPS (First Person Shooter) con una grafica di tipo cartoon, molto bella e pulita.

Si può giocare da soli contro nemici (i “bot”9 mossi dal computer oppure su internet contro altri umani, collegandosi ad uno dei numerosi server disponibili. Si può anche ospitare una partita sul proprio pc.

Non esiste un percorso obbligato come in Cube, ma semplicemente si tratta di far fuori il più rapidamente possibile i nemici, stando attenti a non uccidere i propri compagni di squadra.

Ecco un video che dà un’idea del gioco, anche se la qualità reale della grafica è decisamente migliore !

Giocare con le dita

Oltre la WII: se la CAM-TRAX riuscirà a rendere un prodotto di mercato quello che si vede in questo video:

potremo finalmente giocare (e non solo giocare) usando le dita (e non solo quelle). Quel che promette questa tecnologia è di interagire con i videogiochi (ma anche con altri programmi e con il desktop) sostituendo il mouse con le nostre dita. Un passo concreto verso quella interfaccia a gesti del film “Minority Report”. E magari eliminare alcune barriere motorie che impediscono l’uso del computer a persone diversabili.

Soldatini di carta

Ai baby boomers che – come me – hanno giocato da piccoli con i soldatini Atlantic (i più ricchi con gli Airfix), Junior General susciterà qualche ricordo e la voglia di ritornare a giocare alla guerra, magari con i propri figli.

Catalogati per epoca storica, il sito offre gratuitamente migliaia di soldatini di carta, di facilissimo assemblaggio. La qualità dei disegni è molto varia, d’altronde lo scopo dichiarato è quello di fornire materiale abbondante per introdurre i ragazzi a questo antico gioco di strategia. Sempre con questo scopo, il sito mette a disposizione decine di scenari che consentono con semplici regole (un paio di pagine per ogni scenario) di riprodurre battaglie vere. L’accento è ovviamente posto sul divertimento e sulla facilità di apprendimento più che sulla fedeltà.

Disegni (e bandiere) da colorare

Il sito Midisegni offre un’ampia collezione di disegni semplici, adatti per essere colorati da bambini ma non solo. L’elenco dei disegni disponibili comprende personaggio di fiabe e racconti (come l’uomo di latta dal “Mago di Oz” mostrato qui a fianco), animali, disegni didattici , storia e religione. In tutto qualche centinaio di disegni, utili per riempire le giornate di pioggia dei nostri bambini ma anche per le ricerche di scuola elementare e -perché no – per comporre presentazioni di lavoro originali e un po’ fuori del normale.

Sull’argomento “disegni da colorare” segnalo che Flags Of The World, il più vasto sito mondiale dedicato alle bandiere (cui sono legato per motivi molto personali), mette a disposizione gli schemi di tutte le bandiere del mondo da colorare.

Disinfesta la tua cameretta dagli alieni volanti

Room War è un gioco 3D ambientato in una serie di locali domestici (il primo dei quali è una camera da letto) infestati da piccolissime astronavi aliene da abbattere alla guida della nostra altrettanto minuscola astronave (perché in realtà anche il giocatore è un alieno verdastro). Il gioco è semplice e divertente, organizzato per livelli (stanze) sempre più infestate. L’unica “complessità” riguarda la modalità di sparo: occorre prima selezionare un bersaglio (con il click destro del mouse) ed una volta agganciato al sistema di puntamento lo si insegue sparandogli fino ad abbatterlo.

Salva il pinguino da se stesso

All’epoca del DOS giocavamo a Lemmings … nell’era dell’open soruce giochiamo a Pingus, la versione pinguinesca della sfida a salvare quanti più pinguini possibile sacrificandone alcuni per il bene degli altri.

I pinguini si muovono per conto loro e tendono a mettersi nei guai come i lemmings, animali da cui prende il nome il gioco originale e di cui si dice che si suicidino in massa quando sono troppi. Per evitare questa disdicevole fine (e superare il livello) occorre specializzare qualche pinguino a scavare tunnel, a costruire scale, a farsi saltare in aria per rimuovere un ostacolo.

Per superare ognuno dei cento livelli occorre salvare un numero minimo di pinguini in un tempo determinato. Bel gioco di strategia, divertente e con una grafica 2D molto gradevole. Aggiunto alla mia raccolta di giochi digitali gratuiti … a proposito ecco un’idea per un regalo certamente gradito ai bambini per l’Epifania: un CD con tutti i giochi che ho segnalato nella mia collezione !

Modellini di carta

E’ bello essere dei “bambini grandi” nell’era di internet … ecco diversi siti dedicati rispettivamente a modellini di carta di animali, edifici famosi ed altri oggetti, automobili, aerei , moto Yamaha, animali rari e del Giappone .. naturalmente tutti scaricabili gratis e con istruzioni.

gattopazzo segnala http://readymech.com/ con personaggi di fantasia, mostri e stravaganze.

Segnalate altri siti commentando questo post !

Simpsonizzati

Giubot Simpsonizzato Simpsonize Me è un servizio on line di quelli un po’ inutili ma divertenti.

Caricando una tua foto sul sito, viene proposta automaticamente una versione simpsonizzata della tua faccia, che puoi successivamente raffinare intervenendo sui dettagli.

L’effetto finale è simpatico e si può riusare come un proprio avatar originale (almeno finchè il servizio non si diffonde troppo …)

Neverball: giocate solo se siete sobri

Neverball è un gioco open source nel quale una pallina deve raccogliere monete per passare al livello successivo. Fin qui niente di nuovo se non per la modalità di comando: non è possibile guidare direttamente la pallina ma si deve manovrare il piano di gioco, inclinandolo nelle tre dimensioni. La resa è molto realistica, sia per le accelerazioni della pallina sia per le sue interazioni con gli oggetti posti sul piano (sponde, bumpers …)  rendendo il gioco divertente e … difficile.

Un pollo di nome Mario

Ho appena scoperto un gioco divertente di tipo arcade, Pekka Kana molto simile ai gloriosi Mario e Supermario, il cui protagonista è un pollo. Il bello di questo gioco è che, grazie alla disponibilità di un editor, è possibile creare diversi schemi. Ancor più bello, vi sono un po’ di patiti che hanno creato già parecchi schemi, che si possono installare liberamente, allungando il divertimento. Per chi vuole studiare prima di giocare, c’è persino una guida completa in italiano. Grazie ai finlandesi Piste Gamez per Pekka Kane !